Sei in » Cronaca
12/07/2016 | 10:56

Un uomo del Basso Salento č stato raggiunto dal provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie, dalla quale si sta separando. Il 52enne avrebbe perseguitato con ogni mezzo la donna, fino ad aggredirla fisicamente o utilizzare il suo profilo Facebook.


Lo stalker utilizzava il profilo Facebook della moglie per insultare gli amici della stessa


Taurisano. Vere e proprie azioni persecutorie nei confronti della moglie dalla quale si stava separando. Tali azioni che hanno condizionato pesantemente la vita della donna, sono al momento terminate con un divieto di avvicinamento emesso dal G.I.P. del Tribunale di Lecce. Ad essere raggiunto dal provvedimento un uomo di 52 anni di un paese del Basso Salento. L’ordinanza di applicazione della misura del divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa è stata eseguita dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Taurisano.
 
Il tutto è scaturito da una serie di denunce-querele presentate dalla moglie dell’uomo, dal quale si stava separando.
In particolare, il marito si è reso responsabile di aver molestato la moglie, provocandole un continuo e pesante stato di ansia e di paura, tanto da costringerla ad alterare le abitudini di vita impedendole di relazionarsi con terzi.
 
La donna è stata addirittura oggetto di ripetute ingiurie e minacce di morte; destinataria di numerosi sms e continue telefonate, pedinata e spesso costretta a fermarsi: in una circostanza la signora è stata aggredita con calci e pugni, riportando lesioni personali giudicate guaribili in 10giorni.
 
Ma non solo. L’attuale indagato utilizzava anche il profilo facebook della moglie, spacciandosi per lei, offendendo anche gli amici della donna e diffamandola nei confronti degli stessi.
 
Un comportamento che viene punito penalmente e che ha portato il G.I.P. ad emettere l’ordinanza, imponendo all’indagato il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla moglie, sia  al luogo di lavoro che al domicilio della stessa, oltre che dalla abitazione della famiglia di origine della donna e dei prossimi congiunti. Il provvedimento è stato correlato anche  dall’ulteriore prescrizione di non comunicare attraverso qualsiasi mezzo con la signora e con i suoi famigliari.

Se il 52enne non dovesse rispettare tali obblighi, rischia di essere sanzionato con altra misura più severa.






Autore: A cura della Redazione

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |